FantastiCat Siena 28 e 29 Novembre 2015
Esposizione Internazionale Felina ANFI FIFE Manifestazione Ufficiale del Libro Genealogico del Gatto di Razza D.M. 22790 del 9.6.2005

Speciale Ragdoll



Sabato 28 Novembre 2015 
SPECIALE RAGDOLL CON IL CLUB A.I.R.





Il Ragdoll fra storia e leggenda.

 

Il Ragdoll è nato in California, USA, negli anni 60 grazie al lavoro di una allevatrice di persiani di nome Ann Baker.

Tutto è cominciato con Josephine, una gatta bianca tipo angora di proprietà dei suoi vicini di casa ma che viveva in strada. Ann trovò  Josephine gravemente ferita nel suo giardino, dopo un incidente stradale. La curò e una volta guarita la gattina era profondamente cambiata: non era più una gatta semi selvatica e schiva ma era diventata dolce, socievole ed estremamente rilassata. Dopo l’incidente i cuccioli che Josephine ebbe presentano tutti lo stesso carattere della madre ed erano enormi, avevano una pelliccia setosa che non faceva nodi ed anche un'alta soglia del dolore. Ann decise così di selezionare una nuova razza che chiamò Ragdoll, Bambola di pezza.

Questa è sicuramente una spiegazione fantasiosa, perchè non è possibile che un incidente provochi i cambiamenti genetici necessari a fare sì che Josephine passasse le proprie nuove doti ai figli, ma all’epoca piacque molto ai mezzi di comunicazione ed è così che nacque la leggenda.

Ann Baker morì nel 1997 portando con sé il segreto della creazione di questa magnifica razza.

La Baker selezionò degli esemplari di grandi dimensioni a pelo semi-lungo con una colorazione colorpoint che poteva presentarsi in tre disegni: DADDY WARBUKS un maschio seal mitted con fiamma e spot bianco sulla coda, che Ann considerava il "vero look" del Ragdoll; FUGIANNA, che era una femmina seal bicolore lunga e affusolata come la madre; BUCKWHEAT, una femmina nera dal manto molto fitto.

Attraverso un attento lavoro di selezione dai tre  gatti originari e dalle loro discendenze, Ann riuscì a produrre tre disegni: colourpoint, mitted e bicolore, che sono a tutt’oggi le tre varianti di disegno riconosciute.

 

MORFOLOGIA

I Ragdoll sono gatti dall'aspetto molto equilibrato e dal temperamento molto rilassato, hanno un'espressione dolce ed accattivante, sono grandi, muscolosi e danno l'impressione di una maestosa eleganza, potenza e forza. I maschi in particolare possono raggiungere i 7/ 8 Kg di peso; le femmine sono considerevolmente più piccole ma non per questo meno affascinanti.

Ha disarmanti occhi blu leggermente a mandorla, una pelliccia soffice e setosa, che si apre a ciuffi quando il gatto cammina e che non richiede cure troppo frequenti.

Raggiunge la maturità molto lentamente, attorno ai tre anni e, contrariamente ad altre razze, in cui sono i cuccioli ad essere particolaremente attraenti, i Ragdoll da adulti esprimono al meglio le loro caratteristiche di imponente eleganza ed estrema dolcezza.

 

Standard FIFE.

Il corpo deve essere lungo e possente con il petto largo e arrotondato. La larghezza fra e scapole è uguale alla larghezza delle anche. Benchè sia un gatto pesante, il Ragdoll non deve essere grasso, è accettata solamente una tasca di grasso posizionata sull’addome.

La sua testa ha la forma di un triangolo equilatero con i contorni arrotondati. Lo spazio fra le orecchie deve essere piatto. Il cranio e la fronte sono arrotondati ed il profilo prosegue con un curva dolce in un naso diritto.

Il muso è di media lunghezza, ben sviluppato e arrotondato. Il mento è forte. Gli occhi sono grandi e di forma ovale, leggermente inclinati, il colore è blu, il più intenso possibile. Gli orecchi sono di taglia media piazzati sul prolungamento del triangolo della testa, larghe alla base e con le estremità arrotondate, di profilo sono leggermente puntate in avanti. Il collo è corto e muscoloso. Le zampe, in proporzione con il corpo devono avere forte ossatura e muscolatura possente. I piedi sono arrotondati con la caratteristica presenza di ciuffi di pelo fra le dita. La coda deve essere lunga, di preferenza fino alle spalle, di media grandezza alla base, si assottiglia gradualmente verso l'estremità. Deve essere ben fornita di un folto pelo.

La pelliccia deve essere di media lunghezza, densa, dalla tessitura soffice e serica, aderente al corpo. Al tatto deve dare la sensazione di seta fredda, il pelo deve essere più lungo nella zona del collo e incorniciare la testa, dando l’impressione di un bavaglio; è più corto sul muso e aumenta di lunghezza dalla parte superiore del capo, verso le spalle e la zona dorsale.

 

Le varietà del mantello

Il Ragdoll si presenta in tre varietà, ossia tre possibili disegni del manto: colorpoint, mitted e bicolore. Tali disegni possono essere nei vari colori, (seal, blue, chocolate, lilac, rosso, crema e le varianti linx e tortie), la combinazione tra varietà e colori descrive quindi quello che sarà l’aspetto del gatto.

 

Varietà colourpoint

E' la varietà "base" dei ragdoll e non presenta bianco. Hanno le estremità (muso, orecchie, zampe e coda) di colore deciso, mentre il corpo ha una sfumatura più chiara.

E' l'unica varietà in cui è ammessa una macchia più scura sul ventre, perchè i ragdoll in quel punto hanno un cuscinetto di adipe che rende la pelle più fredda e quindi il pelo si scurisce.

 

Varietà mitted

Questa varietà ha, come il colourpoint, orecchie zampe e coda più scure, ma dal mento parte una striscia bianca che deve correre per tutta la gola ed il ventre e presenta i "classici" guantini e stivaletti bianchi sulle zampe anteriori e posteriori.

 

Varietà bicolore

Questa è la varietà che presenta la maggiore quantità di bianco. Il colore è presente solo sulla parte superiore del corpo.Ventre e zampe devono essere immacolati: il musetto presenta la "V" rovesciata che dà a questa varietà l'espressione dolce e misteriosa che tanto affascina.

 

Carattere.

Ragdoll significa Bambola di Pezza, è la sola razza felina che prende il nome dalle proprie caratteristiche caratteriali e non dalla propria origine.

E’ un gatto tranquillo dal carattere molto equilibrato e fiducioso: un dolce gigante che controlla la sua forza e si adatta ai diversi membri della famiglia. Si lascia manipolare con fiducia, ma attenzione a non confonderlo con un peluche: anche se dolce e remissivo va trattato con rispetto.

Il Ragdoll è un perfetto gatto d’appartamento: proprio grazie alla sua indole è il gatto di famiglia per eccellenza, i bambini per lui non sono un problema e può coabitare serenamente con altri animali.

Molto affettuoso senza essere invadente, ha bisogno di sentirsi amato. E’ un gatto dai piedi di velluto e anche il suo miagolio è molto discreto.

E’ molto affezionato a tutti i membri della famiglia, e proprio per questo non è un gatto indipendente, non ama essere lasciato solo per tutto il giorno.

Accetta i viaggi, i cambiamenti di ambiente, purché il suo padrone sia insieme a lui.

 

Cure

Il suo pelo semi-lungo non richiede cure quotidiane: una bella spazzolata settimanale è sufficiente a mantenere il mantello in ordine. Nei periodi di muta è bene intensificare la frequenza per evitare che durante la toilette che il gatto fa quotidianamente ingerisca troppo pelo. La cosa migliore da fare è abituarli sin da piccoli alla spazzolatura, che interpreteranno come una carezza da parte vostra.

 

Cose da sapere

Il Ragdoll partecipa ai momenti di felicità e tristezza dei suoi familiari.

Il Ragdoll può essere facilmente addestrato ad andare al guinzaglio;

Il Ragdoll è un gatto a crescita molto lenta, finisce il suo sviluppo attorno ai 3/4 anni di età, attenzione a non limitare il suo consumo di cibo e acqua.

 

 

 

 

 

 





Associazione Pangea Magis. Sede legale Rapolano Terme (SI), Via dei Goti 16, C.F. 92059930526 - Powered by Sitiwebs.com